Il meglio delle musiche tradizionali dell'Italia meridionale, proposto da due grandi interpreti dell'organetto e del tamburello

Il repertorio del duo spazia dalla tammurriata, nelle sue varie forme ritmiche e stili vocali, ai diversi tipi di tarantella delle nostre regioni meridionali (Campania, Puglia, Lucania e Calabria) insieme a numerosi brani cantati tradizionali.
Completano la scaletta del concerto alcune composizioni di M. Salvi, che vogliono rappresentare l'innovazione nella tradizione.


Raffaele Inserra, di Gragnano (NA), è attualmente il migliore interprete della tradizione della tammorra in Campania, profondo conoscitore dei diversi modi esecutivi presenti nelle zone tipiche del ballo "ncopp' 'o tammurro" (ovvero la cosiddetta tammurriata).
Inserra ha cominciato giovanissimo a 12 anni e da circa vent'anni suona professionalmente, collaborando con vari gruppi di musica popolare della Campania e con musicisti di fuori regione come Mario Salvi.
Da molti anni Inserra ha anche appreso egregiamente l'arte di costruire tamburelli e tammorre, che vende ormai in tutt'Italia. Ma la gran parte delle centinaia di tamburi da lui costruiti ogni anno vengono acquistati durante le feste religiose che si svolgono in Campania presso i tantissimi santuari della regione.

© 2018 Mario Salvi